Variazioni dello stile cognitivo con l’età

 

ImmagineLo stile cognitivo varia durante l’esistenza di una persona, nella giovinezza prevale l’abilità nell’apprendimento in termini quantitativi e alta è anche la velocità, nell’età adulta prevale la capacità elaborativa e nell’età avanzata prevale la capacità di selezionare informazioni importanti da quelle inutili.

Secondo questo schema il lavoro cognitivo ha natura sempre più soggettiva, dipende nella giovinezza dalla motivazione, nell’età adulta dalla problematicità, nell’età avanzata dall’esperienza.

Se la natura dell’ideazione, è soggettiva, anche se l’età caratterizza un certo stile cognitivo, non può essere oggettivata dai test.

 

        

Annunci

Informazioni su Carla Foletto

psicologa psicoterapeuta
Questa voce è stata pubblicata in psicologia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...